LiiS:EDOC@WORK3.0

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Contents

Introduzione

Questa pagina contiene le informazioni necessarie a partecipare alla sperimentazione organizzata dal LIIS (Laboratorio per l'Internetworking e l'Interoperabilità tra i Sistemi) nell'ambito del progetto EDOC@WORK3.0.

Come già sapete, la sperimentazione prevede la vostra partecipazione ad un corso a distanza dal titolo "Introduzione alla linea di comando UNIX". Il corso sarà tenuto dal Prof. Franco Tommasi, del Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione dell'Università del Salento.

Download e installazione del software necessario

Per partecipare alla sperimentazione occorre istallare sul proprio computer il programma di virtualizzazione VirtualBox. Si tratta di un programma grazie al quale è possibile far girare all'interno del proprio computer (host machine) delle macchine virtuali (guest machines), cioè dei computer virtuali che eseguono un proprio sistema operativo, magari diverso da quello del vostro computer. Grazie a questo programma potremo far girare su qualsiasi computer (Windows, Mac OS X, Linux) una macchina virtuale che esegue il sistema operativo Linux. La macchina virtuale che vi chiediamo di scaricare e installare è predisposta per partecipare alla nostra sperimentazione (ecco perché occorre fare la stessa operazione anche se si ha già un computer sul quale gira Linux).

Il computer con cui partecipare può eseguire uno qualunque dei sistemi operativi elencati in questa lista (incluso Mac OS X 10.10.x, non presente nella lista) e deve avere almeno 4 Gbytes di RAM e 20 Gbytes di spazio libero su disco.

Solo per i sistemi Windows, un altro requisito importante è che il file system della partizione del disco che ospiterà la macchina virtuale deve essere NTFS (e non FAT32).

I passi da compiere sono essenzialmente cinque (guardate i video che illustrano ciascuna operazione):

  • Scaricare l'installer di VirtualBox per il sistema operativo del proprio computer (Windows, Mac OS X o Linux) dall'indirizzo https://www.virtualbox.org/wiki/Downloads e istallare VirtualBox sul proprio computer. Vedi video.
  • Scaricare la macchina virtuale dall'indirizzo che è indicato nella mail che avete ricevuto, quella grazie alla quale siete arrivati a questa pagina. Tenete presente che si tratta di un grosso file (2 Gbytes). Vedi video.
  • Importare la macchina virtuale in VirtualBox con il comando Importa Applicazione Virtuale (menù File). Vedi video.
  • Configurare con le credenziali fornite nella mail il programma per partecipare (dall'interno della macchina virtuale) alla chat testuale con il docente. Vedi video.
  • Accedere con le stesse credenziali al sito http://moodliis.unisalento.it dal quale è possibile seguire in diretta le lezioni del corso. Vedi video.

Durante le lezioni, a seguito di domande poste da uno studente al docente tramite la chat testuale, il docente può decidere di prendere il controllo della macchina virtuale dello studente. Tutti gli studenti potranno seguire, nella trasmissione che stanno ricevendo, le operazioni svolte dal docente sulla macchina dello studente. Per evitare l'effetto "specchio infinito" nella trasmissione (quando il docente trasmette lo schermo dello studente che a sua volta sta ricevendo la trasmissione), è opportuno che il sito http://moodliis.unisalento.it, quello da cui si può seguire il video della lezione, sia acceduto da un browser web esterno alla macchina virtuale (cioè da un browser che giri sulla "host machine" e non sulla "guest machine").

A cosa serve la macchina virtuale

La macchina virtuale Linux che installerete serve a permettervi di rifare per vostro conto tutte le operazioni che il docente illustra, in un ambiente uguale a quello usato dal docente e dagli altri studenti. Grazie alla macchina virtuale, a seguito di una vostro intervento sulla chat (per segnalare una curiosità, un dubbio, una difficoltà operativa), il docente può prendere il controllo della vostra macchina virtuale e mostrarvi direttamente come procedere. Quello che il docente mostra a voi direttamente sulla vostra macchina è visto da altri studenti.

A cosa serve il sito http://moodliis.unisalento.it

Il sito http://moodliis.unisalento.it ha vari utilizzi. Per prima cosa, accedendo ad esso si può seguire la lezione in diretta audio e video. Poi il sito è utilizzato per distribuire agli studenti materiale didattico (documenti, indirizzi di siti ecc.). Infine esso è un punto di incontro attraverso il quale aprire discussioni sugli argomenti del corso, porre domande anche al di fuori della lezione, ecc.

Si noti che:

  • in linea di principio, è possibile seguire la lezione attraverso questo sito, dal proprio computer, anche se non si è installata la macchina virtuale. Seguire in questo modo, però, preclude la possibilità esposte nel paragrafo precedente.
  • se si accede al sito dal di fuori della macchina virtuale (come consigliato in condizioni normali, vedi sopra), gli eventuali documenti scaricati attraverso di esso saranno salvati sul computer host e non su quello "guest" (cioè sul proprio computer e non nella macchina virtuale). Se si vuole che i documenti siano salvati all'interno della macchina virtuale, occorre accedere al sito http://moodliis.unisalento.it dalla macchina virtuale (usando il browser Firefox contenuto al suo interno).

Avvertenze importanti

  • Naturalmente, per un miglior risultato della ricezione, conviene che, mentre si segue la lezione, il computer (e più in generale le macchine dell'abitazione collegate alla stessa ADSL) non effettuino operazioni di upload e di download importanti (per esempio altre visualizzazioni di stream, download/upload di grossi file ecc.).
  • Rassicuriamo i partecipanti alla sperimentazione di un fatto di cui potranno accertarsi con facilità consultando la documentazione a riguardo: la capacità che il docente ha di prendere il controllo delle macchine virtuali non gli dà alcuna possibilità di accedere al sistema operativo principale (il sistema "host", in altri termini il vostro computer) né per visualizzare né per manipolare alcunché.
Personal tools
Consiglio Didattico